Sei qui: Home Tutte le prestazioni Assistenza Sanitaria Farmaceutica Assistenza sanitaria stranieri- Cittadini comunitari

Assistenza sanitaria stranieri- Cittadini comunitari

I cittadini comunitari temporaneamente presenti in Italia per periodi di soggiorno inferiori ai tre mesi possono beneficiare delle cure sanitarie necessarie, esibendo la tessera sanitaria europea del paese d'origine. In questo caso non viene effettuata l'iscrizione al SSN , ad eccezione dei lavoratori stagionali con regolare contratto di lavoro ed eventualmente per i titolari di modelli E106 con validità  di tre mesi
Per soggiorni superiori ai tre mesi il cittadino comunitario verrà  iscritto al SSN solo nei   seguenti casi presentando apposita documentazione:

  • è un lavoratore subordinato o autonomo nello Stato
  • è un familiare, anche non cittadino dell'Unione, di un lavoratore subordinato o autonomo nello Stato
  • è familiare di cittadino italiano
  • è in possesso di un'attestazione di soggiorno permanente maturato dopo almeno 5 anni di residenza in Italia
  • è un disoccupato a seguito di disoccupazione involontario dopo aver esercitato un'attività  lavorativa   per oltre un anno o al termine di un contratto di lavoro di durata determinata inferiore ad un anno iscritto nelle liste di collocamento o iscritto ad un corso di formazione professionale
  • è titolare di uno dei seguenti formulari comunitari E106, E109 (o E37), E120. E121 (oE133)

In tutti gli altri casi il cittadino comunitario dovrà  dotarsi di apposita assicurazione sanitaria.

Dove rivolgersi
Prima di usufruire di qualsiasi prestazione sanitaria occorre che i cittadini comunitari si rechino agli Uffici Scelta e Revoca della ASL.

Ultimo aggiornamento: Giovedì 18 Febbraio 2010 22:11
 

 

sondaggio gradimento sito