Sei qui: Home

Documenti e manuali SISS

Venerdì 05 Dicembre 2014 00:00

Novità in materia di segnalazione denuncia obbligatoria delle malattie professionali da parte dei medici

Con decreto del ministero del lavoro e delle politiche sociali del 10 giugno 2014 (pubblicato sulla G.U. n. 212 del 12/09/2014) è stato aggiornato l’elenco delle malattie per le quali è obbligatoria la denuncia ai sensi dell'articolo 139 del testo unico delle disposizioni per l'assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali (d.p.r. 30 giugno 1965, n. 1124). Le liste sono state aggiornate sulla base dell’evoluzione delle conoscenze e delle evidenze epidemiologiche relativamente alle malattie da lavoro con particolare riguardo ai tumori. Alle malattie è attribuita una “elevata probabilità”, “limitata probabilità” o “possibile”, di origine lavorativa in relazione all’esposizione a determinati agenti.

La denuncia-segnalazione va trasmessa alla Direzione Territoriale del Lavoro, alla ASL competente per il territorio dove è situata l’azienda e alla Sede INAIL competente in base al domicilio dell’assicurato ed ha valore conoscitivo-epidemiologico con precise finalità preventive e va fatta indipendentemente dalla decisione del lavoratore di avviare o meno l’iter assicurativo.

Il referto è effettuato ai sensi dell’articolo 365 del codice penale che stabilisce che coloro che esercitano una professione sanitaria e che prestano la propria assistenza o opera in casi che possono presentare i caratteri di un delitto per il quale si deve procedere d’ufficio, devono riferirne all’autorità giudiziaria. Lo scopo è quello di segnalare un episodio su cui l’autorità giudiziaria deve indagare per ricercare eventuali responsabilità penali.

Secondo quanto disposto dall’articolo 590 del codice penale, tutti i “fatti che abbiano determinato una malattia professionale con lesione grave o gravissima” possono presentare il carattere di un delitto perseguibile di ufficio. Una volta diagnosticata la malattia professionale il medico deve presentare una denuncia all’autorità giudiziaria. Alcune Procure, con specifiche direttive, hanno individuato nei servizi di Prevenzione e Sicurezza delle ASL i destinatari dei referti di malattia professionale. I Servizi PSAL assolvono le funzioni di Polizia Giudiziaria. Il referto deve contenere le stesse informazioni previste dal “primo certificato medico” di malattia professionale. Il referto non deve essere compilato qualora si esponga l’assistito a procedimento penale (ad esempio nel caso di ipoacusia del titolare artigiano).

In allegato viene messo a disposizione il modello concordato tra la Regione Lombardia - ASL e INAIL, che potrà essere utilizzato non solo per la segnalazione di una sospetta malattia professionale o per assolvere all’obbligo di denuncia ai sensi dell’articolo 139 del d.p.r. 1124/1965, ma anche per l’invio del referto, consentendo così di assolvere agli obblighi di riferire agli enti preposti sulle notizie di casi di malattie professionali o malattie correlate al lavoro.

Per quanto riguarda l’indennizzo della malattia professionale da parte dell’INAIL è stato reso disponibile in formato compilabile il nuovo modulo per la certificazione medica di malattia professionale (modello INAIL 5SS bis). Il certificato deve essere rilasciato al lavoratore per la successiva consegna al datore di lavoro che provvederà alla denuncia all’INAIL ovvero inviato direttamente dal medico all’INAIL con il consenso del lavoratore.

Come previsto dal Piano Regionale della Prevenzione 2014-2018 della Regione Lombardia (d.g.r. n. X / 3654 del 05/06/2015), l’ASL è impegnata a collaborare con i medici di medicina generale e i medici competenti al fine di favorire l’emersione delle patologie di origine professionale assecondando il trend di emersione del fenomeno, il perfezionamento degli strumenti per la conoscenza e gestione delle malattie professionali e per l’implementazione della rete di scambio di monitoraggio del fenomeno tra gli enti preposti.

 

Nell'ambito degli sviluppi del Sistema Informativo Socio  Sanitario (SISS) ed in coerenza alle specifiche indicazioni regionali, uno degli obiettivi è la trasmissione on-line da parte dei MMG dei certificati medici di infortunio sul lavoro  (continuativi) a INAIL e ASL. 

L'invio dei certificati di infortunio potrà avvenire tramite Web Application, da  menù SISS.

A seguire si riportano i link utili per scaricare quanto reso disponibile dal progetto per  realizzare quanto richiesto:

http://www.siss.regione.lombardia.it/EdmaSissPortaleSitoWebPublic/disclaimerDownload.jsp?pag=documentoDiProgetto.jsp&par=doc&id=55196194

http://www.siss.regione.lombardia.it/EdmaSissPortaleSitoWebPublic/disclaimerDownload.jsp?pag=documentoDiProgetto.jsp&par=doc&id=55195992

http://www.siss.regione.lombardia.it/EdmaSissPortaleSitoWebPublic/disclaimerDownload.jsp?pag=documentoDiProgetto.jsp&par=doc&id=49538911

 


Prenotazione e referti online

Prenotazioni e referti online

Regione Lombardia promuove un percorso facile e comodo per prenotare le proprie visite ed esami, chiamato GASS (Gestione per l’Accesso Semplificato ai Servizi Socio-Sanitari).

Il Servizio consente l’accesso, da parte del cittadino, ai servizi on line nel pieno rispetto della sicurezza e della privacy. La facilitazione è dovuta all’utilizzo della propria CRS/TS-CNS come login, di una password e di un codice "usa e getta".

Per prenotare visite ed esami e consultare o stampare i propri referti il cittadino deve richiedere la propria password presso gli Sportelli abilitati della ASL MILANO 1 (negli Uffici Scelta e Revoca) e in tutte le Aziende Ospedaliere, portando con sé la propria CRS/TS-CNS, un documento di riconoscimento valido e fornendo il proprio numero di telefono cellulare. Al cittadino verrà consegnata la prima metà della password (mentre la seconda metà arriverà tramite SMS sul cellulare) e le istruzioni per il primo accesso online.

Comodamente da Pc, smartphone, tablet o portatile, collegandosi al sito di Regione Lombardia www.crs.regione.lombardia.it/sanita, digitando le ultime dieci cifre del numero di identificazione della tessera, presente sul retro della propria CRS/TS-CNS (login), ed inserendo la password costituita, dalla prima metà contenuta nel modulo ricevuto allo sportello e dalla seconda metà ricevuta via SMS, in tempo reale, si riceverà un codice usa e getta sul proprio cellulare per poter completare l’autenticazione.

Per gli accessi successivi al primo, basterà digitare il numero di identificazione della propria CRS/TS-CNS (login) e la password: Regione Lombardia invierà un codice "usa e getta" sul cellulare per poter completare l’identificazione e consultare l'area online riservata.

icon Manuale Nuovo Portale Accesso ai Servizi al Cittadino (10.97 MB)

 


Ricetta Dematerializzata Farmaceutica (DM 2/11/2011)

Il DM 2 novembre 2011 norma la dematerializzazione della ricetta medica per le prescrizioni a carico del Servizio Sanitario Nazionale.

Ai fini dell'attuazione di quanto previsto dall'art. 11, comma 16, ultimo periodo del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, in relazione ai piani di diffusione di cui all'art. 2 del DM 2 novembre 2011, la ricetta cartacea, di cui al decreto 17 marzo 2008, è sostituita dalla ricetta dematerializzata generata dal medico prescrittore.

Il Medico, a prescrizione avvenuta, rilascia all'assistito il promemoria della ricetta dematerializzata provvisto di Numero Ricetta Elettronica (NRE) e codice di autenticazione dell’avvenuta transazione.

La struttura di erogazione dei servizi sanitari, all'atto dell'utilizzazione da parte dell'assistito della ricetta dematerializzata generata dal Medico prescrittore, preleva i dati della relativa prestazione da erogare interrogando il sistema tramite il Numero Ricetta Elettronica (NRE) presente nella prescrizione e il codice fiscale dell'assistito titolare della medesima: in tal modo visualizza i dati della ricetta dematerializzata inserita dal Medico, comprensivi dell'indicazione dell'eventuale esenzione dalla compartecipazione dalla spesa sanitaria comunicando al paziente la possibilità di erogazione di quanto prescritto.

La struttura di erogazione dei servizi sanitari, a erogazione avvenuta, ritira il promemoria presentato dall'assistito.

 

Ricetta Dematerializzata

documenti-manuali-siss-ricerca on line

Numero verde: 800.070.090

(selezionando dalla tastiera in sequenza 1 e 2)

Il servizio è disponibile dalle ore 8 alle ore 20 dal lunedì al sabato.

 

 


Elenco Comuni attivi per il rilascio codice Pin/Puk/Consenso/Scelta e revoca

Comune di Abbiategrasso

Piazza Marconi, 1

operativo: consenso, stampa pin/puk

http://www.comune.abbiategrasso.mi.it/

__________________________________

Comune di Assago 

Via dei Caduti, 7

operativo: consenso, stampa pin/puk, scelta e revoca

http://www.comune.assago.mi.it

__________________________________

Comune di Bollate

P.zza Aldo Moro, 1

operativo: consenso, stampa pin/puk

http://www.comune.bollate.mi.it/

__________________________________

Comune di Cesano Boscone

Via Vespucci, 5

operativo: consenso, stampa pin/puk

http://www.comune.cesano-boscone.mi.it

__________________________________

Comune di Corbetta

Via Cattaneo, 25

operativo: consenso, stampa pin/puk

http://www.comune.corbetta.mi.it

__________________________________

Comune di Corsico

via Monti, 16

operativo: consenso, stampa pin/puk

http://www.comune.corsico.mi.it/

__________________________________

Comune di Gaggiano

via Roma, 36

operativo: consenso, stampa pin/puk

http://www.comune.gaggiano.mi.it/

__________________________________

Comune di Legnano

Corso Magenta 11

operativo: consenso, stampa pin/puk, scelta e revoca

http://www.legnano.org/

__________________________________

Comune di Magnago

P.zza Italia, 1

operativo: consenso, stampa pin/puk

http://www.comune.magnago.mi.it/

__________________________________

Comune di Marcallo con Casone

Via Vitali, 18

operativo: consenso, stampa pin/puk

http://www.marcallo.it

__________________________________

Comune di Paderno Dugnano

via Grandi, 15

operativo: consenso, stampa pin/puk

http://www.comune.paderno-dugnano.mi.it/

__________________________________

Comune di Rho

Palazzo del Comune di Rho, piazza Visconti, 23

operativo: consenso, stampa pin/puk

http://www.comune.rho.mi.it/

__________________________________

Comune di Settimo Milanese

P.zza degli Eroi, 5

operativo: consenso, stampa pin/puk

http://www.comune.settimomilanese.mi.it/

 

https://www.crs.regione.lombardia.it/sanita/

 

Ultimo aggiornamento: Giovedì 10 Settembre 2015 20:49
 

 

sondaggio gradimento sito

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la Cookie policy.

Sono consapevole che questo sito utilizza cookie.